Corso intensivo sulla motivazione e sul metodo di studio

Ho appena terminato un Master sui DSA che corona un percorso di approfondimento professionale sull’apprendimento scolastico. Personalmente preferisco ancora pensare di lavorare per “potenziare”, prevenire, piuttosto che arginare un deficit, un disturbo già conclamato, ma i due aspetti si combinano, hanno contorni sfumati…La mia idea è di  trattare, in maniera semplice ma non banale, tutti gli aspetti legati al successo scolastico degli studenti, grandi e piccini. Ho ancora tanto cammino da compiere!

In questa occasione ho dovuto studiare tanto (e non è facile rimettersi sui libri ad una certa età, fare i compiti, e intanto lavorare e gestire una famiglia!): ho compreso molto di più, stando in trincea, argomenti come “metodo di studio”, “motivazione” e “strategie di studio”. Se ripenso agli anni del Liceo e poi a quelli universitari passati con la testa china sui libri, con le pagine sottolineate prima con la matita, poi con il pastello colorato e infine con l’evidenziatore (perché non restava che quello per mettere in risalto gli argomenti più pertinenti!) sorrido con un pizzico di rimpianto… se qualcuno mi avesse insegnato a studiare meglio, con minor fatica e massima resa, mi sarei goduta di più sicuramente quegli anni!

metodo di studio

 

Ecco perché ho pensato di proporre un nuovo percorso intensivo, di 10 incontri, specifici su queste tematiche: motivazione, consapevolezza del proprio metodo di studio e strategie più efficaci.

Il percorso si può fare abbastanza agevolmente online ed ecco perché lo segnalo anche sul mio blog.

Sono convinta che sia un errore “mandare in vacanza il cervello” proprio adesso, anche se la fine dell’anno scolastico porta inevitabilmente stanchezza e poca voglia di rimettersi in gioco: settembre è abitualmente il periodo in cui i genitori dei bambini e dei ragazzi si rendono conto che le lacune sulla pagella non sono miracolosamente sparite durante l’estate, come risultato di una maturazione cognitiva o psicologica che – se fosse – avrebbe del miracoloso, e corrono ai ripari, ma settembre è troppo tardi! Affrontare durante l’estate gli argomenti di studio poco compresi utilizzando lo stesso metodo usato durante tutto l’anno scolastico, e che in qualche modo non si è rivelato sufficientemente efficace, è evidentemente, palesemente, un errore. Ed errare è umano, mentre perseverare è diabolico!

Non mi rivolgo nello specifico a studenti con DSA, che probabilmente sono già adeguatamente in carico a Servizi o professionisti preparati nella propria zona di residenza, ma a tutti i ragazzi, delle Medie Inferiori e/o Superiori che sono stati rimandati o bocciati, a coloro che si rendono conto di studiare molto e non di non raccogliere i risultati sperati, a coloro che affrontano lo studio con ansia o mancano di fiducia nelle proprie capacità o, ancora, sono incostanti e demotivati. Il corso si chiama “Imparare ad imparare”: si avvale di questionari e vere e proprie prove con feedback costante da parte della tutor (che in questo caso sono io!) e si può applicare in parte ai compiti delle vacanze. L’esperienza non è teorica ma estremamente pratica.

Durante il corso è mia intenzione creare maggiore consapevolezza nei ragazzi in merito alle proprie capacità per presentate strategie il più possibile “individualizzate” per organizzarsi nello studio futuro, per affrontare i testi scolastici in modo efficace e anche per, eventualmente, orientarsi verso la carriera scolastica o professionale più consona.

Online non è possibile lavorare in gruppo, perdendo parte dell’aspetto motivazionale e più “ludico”, ma ci si può concentrare maggiormente per personalizzare il percorso.

Con qualche accorgimento, il percorso può adattarsi anche a studenti che devono iniziare l’Università, perché la mole di lavoro che li attende, non solo per quantità di testi da studiare, ma per livello di comprensione atteso, è decisamente elevata.

Per i bambini del primo ciclo della Scuola Primaria, non diagnosticati come DSA ma con ritardo nell’apprendimento della lettura o della scrittura, del calcolo, la mia proposta è invece quella di affiancare i genitori affinché sfruttino l’estate per fare “homeschooling parziale” e, con una didattica efficace, magari divertente… portando i compiti in vacanza!

Questo percorso, nel quale credo molto, d’ora in poi rientrerà nel mio pacchetto di offerte di consulenza perciò contattatemi per qualsiasi chiarimento.

corso intensivo metodo di studio

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Website Protected by Spam Master


È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>