Il nome proprio e la numerologia – Alcune riflessioni con Vitiana Paola Montana

Oltre a quanto già esposto nel mio precedente post sul nome di Battesimo, c’è un’altra prospettiva dalla quale esaminare la questione, per avere altri spunti di riflessione prima di scegliere il nome di Battesimo per i propri figli; ho deciso di fare una chiacchierata con Vitiana Paola Montana, esperta di numerologia, simbologia e Kabalah ebraica.

Non si tratta di psicologia in questo caso, ma è un argomento talmente affascinante che ho deciso di condividerlo con voi. Se ormai mi conoscete un po’, dovreste sapere che non disdegno un pizzico di magia, di misticismo, di elementi di saggezza universale che la Scienza ufficialmente non riconosce ma che, se resistono nei secoli e sono presenti trasversalmente in tutto il mondo, molto probabilmente hanno una valenza intrinseca che non necessita di certificazioni.

Pongo direttamente le domande alla mia nuova ospite, con la quale condivido l’utilizzo della scrittura e della creatività in generale come strumenti di benessere e di auto-conoscenza, e che tra le altre cose ha approfondito temi a me molto cari come gli archetipi e la simbologia degli Arcani Maggiori dei Tarocchi (spero in futuro avremo modo di riparlarne e di confrontare le nostre riflessioni!). Potete avere un’idea precisa del suo lavoro sui suoi siti:  www.progettoevolutivo.it , www.numerologica.it e l’ultimo arrivato www.vitianapaolamontana.it

lettera

Gentile Paola, molti genitori scelgono il nome di Battesimo dei propri figli sulla base di una moda del momento, per ricordare o onorare un parente in vita o defunto (magari un primo figlio morto prematuramente), o semplicemente leggendo i libri che vengono pubblicati ad hoc e che, personalmente, trovo molto divertenti ma piuttosto inutili, ma in tutti i casi c’è poca consapevolezza della profondità insita in questa scelta.

  • Potrebbe spiegare ai profani della materia cosa è, esattamente, è la valenza numerica di un nome?

<<Prima di tutto vorrei ringraziare lei, Elisabetta, per l’opportunità che mi concede e i suoi lettori per l’attenzione a questo argomento. La disciplina esoterica definita Numerologia Evolutiva, è purtroppo offuscata da un luogo comune che spesso porta le persone ad associare questo studio alla semplice numerologia da intrattenimento, per intenderci quella realizzata con calcoli automatici da molti siti web gratuitamente, se non, al peggio, associata esclusivamente ai numeri da utilizzare per giocare alle varie lotterie.

La Numerologia Evolutiva  e, in special modo il metodo che io utilizzo non è niente di tutto questo. Le sue origini partono da Pitagora, il primo studioso che ha individuato la vera ‘essenza’ dei Numeri.

Come spiega molto bene la Kabalah Ebraica, ogni cifra corrisponde ad una precisa ‘vibrazione’, tanto è vero che in Ebraico sono le cifre ad essere associate alle lettere dell’alfabeto e non viceversa come si potrebbe pensare. La valenza numerica di un nome può essere considerata l’identikit della persona. Il nome, o i nomi, che i nostri genitori hanno scelto per noi alla nascita, ricoprono una funzione che va al di là del semplice vezzo, del ricordo di parenti o della moda del momento in fatto di nomi.

C’è un legame sottile tra la scelta, seppure inconsapevole, dei genitori per un nome piuttosto che un altro e la direzione che prende la vita del nascituro. 

La Tavola Numerologica di una persona, realizzata con calcoli manuali in non meno di una settimana, ci dice se ha capacità di adattamento, cioè se è resiliente, se è portata a sperimentare, quali sono le professioni che le si addicono, come affronta la vita e le sue sfide, come si rapporta agli altri e soprattutto, quali sono i blocchi e le paure che la condizionano.  Si tratta, quindi, di un profilo piuttosto articolato che può aiutare a riflettere su tutti gli ambiti che concorrono a vivere una vita piena e di soddisfazione, se ben bilanciati. La Numerologia Evolutiva serve a chiarire alla persona a che punto della vita si trova dal momento che, nella sezione definita “periodi o fasce di età”, vengono esaminati i contesti che la persona ha vissuto e vive attualmente per indagarne i dettagli e, se occorre, modificarne comportamenti o scelte.>>

  • Come possono i numeri personali (il nome ma anche la data di nascita) darci informazioni importanti su noi stessi?

<<Nella stesura di una Tavola Numerologica vi sono sette numeri personali, oltre alla data di nascita opportunamente elaborata che contengono, come dicevamo, tutte le informazioni che ci occorrono per valutare al meglio la situazione da verificare e migliorare. Nello sviluppo dei calcoli, otteniamo degli altri numeri che vanno considerati nella somma integra prima della loro riduzione finale. Tutti questi passaggi ed analisi, esaminati anche e soprattutto, dal punto di vista kabalistico, ci danno preziosissime informazioni su quello che è utile valutare, modificare e applicare al nostro quotidiano.

Questo esame è importante perché ci consente di migliorare la qualità della nostra vita, decidere del nostro futuro professionale, operare scelte anche difficili in assoluta fiducia e chiarezza. Tra questi numeri personali, vi sono alcune cifre mancanti, dalla conversione del nome, che determinano delle lacune da colmare o dei talenti da coltivare a seconda  della loro collocazione nel nome. Anche la densità di alcuni numeri o all’opposto, la scarsità di altri, possono dirci se vi sono ambiti della nostra esistenza, che vanno potenziati, rettificati o conclusi per darci modo di crescere e fare altre esperienze costruttive. Esaminando poi i Numeri Ombra, andiamo a scavare nelle pieghe della personalità per identificare paure, limiti o condizionamenti che vanno affrontati per risolvere disagi o blocchi che possono impedire alla persona di condurre serenamente la propria esistenza, di fare serenamente scelte e di poter evolvere in modo libero.>>

numerologia 7

  • Ne approfitto spudoratamente: aver inserito il numero 7 nel nome del mio blog cosa comporta? È stata una scelta azzeccata (non casuale perché non credo nel “caso”), ininfluente o – nella peggiore delle ipotesi – foriera di sfortune?

<<Il Numero 7, inserito nel nome del suo Blog, ha sicuramente un effetto potenziante anche se dovremmo valutare la data di ‘nascita’ del sito, cioè il giorno che è stato ‘messo online’.

Si tratta di una vera e propria ‘nascita’, considerata importante come la nascita di una creatura poiché in effetti è un parto, qualcosa che vede la luce, come un libro, una canzone, un progetto. Senza dubbio, il suo 7, sarà una buona stella sotto la quale potranno nascere buone cose, data la sua connotazione spirituale. Il 7 è un numero carismatico ed ha molte implicazioni che vanno ad inserirsi nel nome completo del blog che ha conversione numerica 15. Questa cifra corrisponde, tra le altre definizioni in kabalah ebraica, al termine Yud-Hey, il quale, oltre ad essere uno dei più importanti nomi con cui è definito Dio, è anche il simbolo dell’unione tra le sue qualità superiori, cioè la Sapienza e l’Intelligenza ed è direttamente collegato anche al termine HOD= splendore, inteso come esempio fulgido di energie pure.

Ma le definizioni kabalistiche non si fermano qui. La riduzione di 15 a 6, associa quest’ultimo alla lettera Vav e al termine BAD che ha, tra i vari significati, anche quello di Frantoio, torchio per fare l’olio…mi pare una similitudine più che adeguata per questo suo progetto informativo. Si tratta di nutrimento per lo spirito che l’olio, unguento sacro sin dalla notte dei tempi, incarna molto bene.>>

  • Se desidera, infine, può utilizzare il mio nome e la mia data di nascita (30 novembre 1975) per fare un esempio concreto del profilo che Lei può elaborare a chi ne facesse richiesta..

<<Per poter impostare un profilo numerologico che abbia una seria struttura, occorrerebbero i dati completi ovvero nome, eventuali secondi nomi e la data di nascita.

In questo caso, giusto per far comprendere ai lettori di che cosa stiamo parlando, posso elaborare la data che Elisabetta ha gentilmente messo a disposizione volontariamente.

La nostra ‘cavia’, come affettuosamente mi permetto di chiamarla, ha una somma numerica di nascita emblematica, per la precisione la sua somma è 9. Il Numero del Destino 9 per Elisabetta (benvenuta nel club dei 9! J) è già un tratto distintivo del compito che ha deciso di portare avanti nascendo.

numero 9

Un 9 di Nascita denota passione, impulsività e volontà ferrea. E ancora, moralità, integrità e saggezza; sono questi i valori che un nove evoluto ha il compito di trasmettere all’esterno. Lo scopo di vita dei 9 esige da loro una condotta dagli standard elevati: i 9 guidano ed ispirano con il loro esempio.

In genere, ma occorre ovviamente valutare tutte le altre cifre che compongono il nome, la sfida di un 9 di nascita è quella di raggiungere la saggezza, riconoscendo ed elaborando le proprie emozioni. Il 9, kabalisticamente associato alla lettera Teth, ne assume la definizione. Teth significa, infatti, ‘bastone di comando’ e la prova che ci sottopone è quella di imparare a gestire quella parte della nostra personalità che ha a che fare con l’esercizio del nostro potere personale.

Ancora percorsi di ‘autoconoscenza’, come possiamo dedurre da queste poche righe; questo è ciò di cui si occupa la Numerologia Evolutiva esplorando le cifre costituenti un nome.

Questo è solo un accenno al contenuto di un profilo numerologico che, di norma, prevede dalle trenta alle quaranta pagine di Report che toccano tutti gli aspetti della persona, affettivo, professionale,  relazionale in genere, cambiamenti e sfide.

Spero, in queste poche righe, di essere riuscita a spiegare ai lettori qual è il significato e, soprattutto, l’utilizzo della disciplina numerologica e invito la gentilissima Elisabetta e chi ne avesse necessità a rivolgermi domande o richiedermi delucidazioni in merito.

Un sentito grazie ad Elisabetta e al suo blog che mi ospita, per avermi dato l’opportunità di parlare di una disciplina antichissima e affascinante che ci fa crescere giorno dopo giorno al solo studiarne i punti cardine.

Resto a disposizione di chiunque desideri approfondire l’argomento.>>

Complesso, ma estremamente intrigante, non trovate? Mi sono prestata volentieri come cavia perché effettivamente ora ho nuovi spunti di riflessione nel mio cammino di auto-consapevolezza… Sono decisamente un Numero 9 (nel bene e nel male!) e, tra le altre cose, analizzando il mio albero genealogico con il metodo di Jodorowsky, è evidentissimo il riproporsi, costante nei secoli, del numero 7… questo numero deve avere necessariamente un legame con me!

Ringrazio di cuore Vitiana Paola Montana perché in poche righe è riuscita ad essere esaustiva e chiara e, probabilmente, ad accendere qualche scintilla di curiosità in più in qualche lettore…. e la curiosità è una forma di intelligenza e soprattutto di coraggio!

Vi potrebbe anche interessare: “Il nome è un brand: come scegliere il nome di Battesimo del bambino”

2 thoughts on “Il nome proprio e la numerologia – Alcune riflessioni con Vitiana Paola Montana

  1. molto interessante. nel periodo in cui studiavo ebraico questo era uno dei temi che mi affascinavano di più. chissà che numero sono, io? e lo studio dell’albero genealogico secondo il metodo di Jodorowskij? quello non lo conosco ma solo il nome mi intriga…

    • Guarda nei miei post… Ho scritto molto su Jodorowsky, credo almeno 4 post, tutti nella sezione Auto-guarigione.. Se hai necessità ti invio i link.. Un uomo dal carisma straordinario che mi ha dato uno strumento di analisi molto potente e profondo.. Non prescrivo atti psicomagici ma la lettura dell’albero è già di per sè terapeutica! Ciao. A presto!

Rispondi a ylenia Annulla risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Website Protected by Spam Master


È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>