Il potere dell’ombelico – Parte II

Abbiamo visto, in un precedente post, l’enorme potere dell’ombelico nei processi di cura e guarigione dalle malattie fisiche e anche disagi psicologici. L’articolo ha suscitato interesse, ma – per ovvie – ragioni – non ho potuto scrivere un articolo simile ad un tomo perchè probabilmente a molte altre persone questo non interessa. Questo post è invece dedicato espressamente a chi vuole approfondire il tema.

L’ombelico in Ayurveda ha un un significato molto profondo che vi invito ad approfondire, e prende il nome di Nābhi , una parola che indica il centro del corpo ma anche dell’intero Universo, nonché il mozzo di una ruota (in realtà la parola significa anche centro, punto di giunzione, casa, relazione, affinità, origine, capo).

L’ombelico non è solo il punto di mezzo del corpo quando siamo in piedi e ben allineati. Esso è il centro magnetico che attira, trasforma e rilascia una moltitudine di energie. Centro di passaggio e convergenza di migliaia di nodi, ha la funzione di regolare la forza, l’intensità, la direzione del prana ( = possiamo tradurre questo termine per in non addetti ai lavori un po’ banalmente come energia vitale, respiro vitale) nel nostro organismo. Ecco perchè è così potente.

In questo post ci dedichiamo alla scelta dell’olio più adatto da mettere nell’ombelico. La mia fonte principale di informazioni è Ivan Ji – al quale vanno tutti i miei più sinceri ringraziamenti – che ha una splendida Pagina su Facebook dove si occupa di un altro potente medicamento, anzi, potrei definirlo ‘nutraceutico’, cioè i Fervida (FerVida Revolution), molto potente.

Iniziamo:

L’applicazione dell’olio di incenso puro sull’ombelico GUARISCE (ribadisco, “guarisce”!) gli occhi secchi, la vista debole, il pancreas, le labbra crepate, mantiene il viso luminoso, i capelli più sani, allieva dolori alle ginocchia, brividi, letargia, dolori articolari e pelle secca, problemi gastro intestinali, allergie, dolori di testa, mal di schiena, una moltitudine di malattie e dolori…

👩🏻 Si può invece applicare l’olio di Neem nell’ombelico per sbarazzarsi dei BRUFOLI ostinati e dell’ACNE.

😊 L’olio di mandorle va benissimo per ottenere un VISO LUMINOSO

👄 Applicare l’olio di senape all’ombelico rimuove le LABBRA secche e crepate e cura anche la PELLE SECCA. Manterrà anche l’ intestino in movimento per uccidere i batteri dannosi. Funziona davvero come una lieve DISINTOSSICAZIONE.

👶🏻 Olio di oliva o cocco sono utili per migliorare la tua FERTILITÀ.

Utilizzare una quantità uguale di olio di senape e zenzero per disturbi di STOMACO, GONFIORE, problemi di PESO e DIGESTIVI.

🤧 L’uso dell’olio caldo migliora il FLUSSO SANGUIGNO verso il sistema nervoso e migliora anche il SISTEMA IMMUNITARIO. Cura la costipazione e costruisce un forte apparato digerente. Allevia i DOLORI ARTICOLARI

L’olio di timo è ANTISPASMODICO, aiuta a rilassare le arterie e le vene, riducendo la TENSIONE arteriosa e lo stress sul cuore. Può anche aiutare a rafforzare e tonificare i muscoli del CUORE.

🚽 Come un DIURETICO, l’olio di timo può aiutare il tuo organismo ad eliminare l’ECCESSO DI ACQUA, SALE e TOSSINE dal tuo corpo aiutando a regolare il peso, la pressione arteriosa, la digestione e molto altro. L’olio di timo (che, guarda caso, come erba aromatica è considerato un antibatterico e si può utilizzare dei buoni prodotti ecologici ed ecosostenibili per la detersione della casa) è un ESPETTORANTE, il che significa che può aiutare ad eliminare il muco dalle vie respiratorie e dai polmoni.

L’olio di timo è addirittura approvato dalla Commissione tedesca europea nel trattamento della BRONCHITE, della tosse CONVULSIVA e dell’INFIAMMAZIONE DEL TRATTO RESPIRATORIO superiore! Ovviamente in Italia la Naturopatia e tutte le forme di medicina non convenzionali non saranno mai così apprezzate dalle Autorità competenti.

❗Non dimenticate però che l’olio di timo è un composto talmente potente che non deve essere usato direttamente sulla pelle perché può causare sensibilizzazione e irritazione: va prima diluito con un ‘olio vettore’ (come l’olio oliva, l’olio di cocco, ecc.)

La notte prima di andare a letto, mettete 3 gocce di olio di ricino nell’ombelico e diffondetene una metà massaggiando delicatamente intorno all’ombelico per il DOLORE AL GINOCCHIO.

——————————————————————————————————————-

Se proprio non abbiamo a disposizione gli oli o non vogliamo acquistarli, ci sono soluzioni altrettanto valide per altri problemi.

☝🏻 Mantenere il cotone immerso nell’alcool nell’ombelico può servire efficacemente per curare un RAFFREDDORE, l’influenza e il naso che cola.

Quando un bambino ha mal di STOMACO, mettere qualche goccia direttamente sull’ombelico e massaggiare intorno all’area per qualche minuto, in senso orario farà sparire immediatamente il dolore.

🥴 Il cotone inzuppato di brandy nell’ombelico per alleviare i dolori MESTRUALI e i CRAMPI.

——————————————————————————————————————–

PERCHÉ METTIAMO L’OLIO NELL’OMBELICO?

Diamo nuovamente una spiegazione forse più chiara e completa: l’ombelico ha la capacità di rilevare quali vene si sono seccate o e quelle che invece funzionano correttamente: mettendo l’olio le vene che ‘non sono in forma’ si aprono bene, attivando così la rigenerazione e la guarigione.

❗Una raccomandazione importante: fate attenzione che gli oli siano naturali, non sintetici, per evitare il pericolo di avvelenamento. Potete usare qualsiasi olio abbiate, a condizione che sia 💯 % NATURALE. Alcuni oli possono causare irritazioni o bruciore.

Prima di chiudere l’articolo con la convinzione che ‘non fa per voi’, vi pregherei di provare, ed eventualmente di darmi dei feedback: essere sempre scettici non apre la mente. Usate sempre la logica e la ragione: preferite tanti farmaci sintetici con più effetti dannosi o 2/3 gocce di olio 100 % naturale versate nell’ombelico??

A breve un’intervista con un’Aromaterapeuta di una bravura eccezionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*