Rita Levi Montalcini: è necessaria un’educazione di tipo olistico

Rita Levi Montalcini, scomparsa nel 2012 all’età di 103 anni è stata insignita del premio Nobel per la Medicina nel 1986 per la scoperta e l’identificazione del fattore di accrescimento della fibra nervosa NGF (molto studiato ancora oggi per trovare la cura ad alcune delle più gravi malattie che colpiscono il sistema nervoso, come la sclerosi laterale amiotrofica (SLA) e il morbo di Alzheimer) ed ha ricoperto per l’intero mondo scientifico un ruolo eccezionale, straordinario, come scienziata e come donna.

Secondo la neurologa, per aumentare il NGF è indispensabile agire nella prima infanzia con un approccio educativo di tipo “olistico” che preveda la stimolazione di TUTTO il cervello e non solo dell’emisfero sinistro come avviene nei sistemi didattici attuali che, appunto, sembrano rivolgersi a “mezzo cervello”.

La scienziata sottolinea come alcuni metodi educativi propri della cultura orientale siano più efficaci ad aumentare le capacità cerebrali grazie ad attività che fanno maggior riferimento all’emisfero destro. Usando solo una parte del cervello ci si sbilancia mentalmente ed emotivamente: nel frattempo l’altra parte del cervello esiste e aspetta di essere riscoperta e di poter funzionare pienamente.

Diverse eccellenze hanno esaltato i vantaggi di andare oltre il pensiero razionale: Tchaikovsky e JungEinstein e Mozart: tutti hanno ammesso di aver avuto i loro momenti di somma ispirazione quando non stavano pensando coscientemente ai loro compiti.

 

Cosa vuol dire questo, in pratica? Lavorare con le parole ma anche con le immagini, ragionare ma anche fantasticare…Nel mondo attuale sempre più tecnologico questo si pone come una vera e propria sfida per tutti…

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Website Protected by Spam Master


È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>