I due emisferi del cervello: l’ingegnere e il poeta

Tutte le mie convinzioni sul potenziamento personale in ambito del benessere fisico, e quindi del risveglio delle capacità di auto-guarigione e sul potenziamento cognitivo, si basano sull’assunto che i due emisferi del cervello debbano in qualche modo integrarsi, possibilmente armonicamente. Nei prossimi post ho intenzione di spiegarvi come questo sia possibile e auspicabile.

cervello_destro_sinistro

La parte anteriore del cervello è divisa in due emisferi, emisfero destro ed emisfero sinistro, i quali presentano significative differenze funzionali: differenti studi scientifici hanno dimostrato come i due emisferi cerebrali presentino differenti specializzazioni ma che sono tutte ugualmente fondamentali nella realizzazione dei processi cognitivi e nella costruzione del pensiero in senso lato.

Uno schema può aiutare a capire meglio, semplificando:

Emisferi A livello generale si può affermare che l’ emisfero sinistro del cervello è “l’ingegnere”: oltre ad essere specializzato nei i processi linguistici, è maggiormente competente in quelli sequenziali e nella percezione-gestione degli eventi che si susseguono nel tempo, come ad esempio la concatenazione logica del pensiero; l’emisfero destro, invece, è il “poeta”, più specializzato nell’elaborazione visiva e nella percezione delle immagini, nella loro organizzazione spaziale e nell’interpretazione emotiva; più sommariamente, al cervello poeta spetta la percezione globale e complessiva degli stimoli.

La dominanza degli emisferi del cervello

Ogni emisfero diventa dominante sull’altro quando svolge processi e funzioni che l’emisfero opposto non è in grado di gestire in modo altrettanto competente. Quando leggiamo, scriviamo o intavoliamo una discussione, la dominanza è riservata all’emisfero sinistro; al contrario quando disegniamo o guardiamo un’immagine, sarà l’emisfero destro ad avere dominanza su quello sinistro.

Attenzione! Il cervello non va comunque inteso come scisso in due parti a se stanti: i due emisferi sono strettamente connessi tra loro, caratterizzati da un continuo scambio di informazioni e messi in comunicazione tra loro da un grosso fascio di fibre nervose, il corpo calloso, che permette al cervello di integrare le elaborazioni delle varie aree (Fonte: Riza Psicosomatica).

2 thoughts on “I due emisferi del cervello: l’ingegnere e il poeta

  1. Non sono medico, ma curioso. Con riferimento al cervello umano desidero che mi venga, cortesemente, chiarito: i lobi, frontale, parietale, occipitale e temporale coprono tutto il cervello o parte (sinistra, destra);l’ ippocampo, la amigdala, il corpo striato come sono collocati nelle due parti? La parte sottostante il lobo occipitale ( quella che sembra una matassa come si chiama? Fa parte del lobo occipitale? La ringrazio, ma dopo tanti anni di attività’ giuridica svolta in strutture sanitarie, desidero rivolgere la mia curiosità’ a quella parte del corpo umano che ci fa ancora essere pensanti. Grazie. Franco

    • Franco, mi perdoni il ritardo, ma il suo messaggio era finito negli spam. Sono stata incerta sul da farsi, ossia sulla necessità di risponderLe o meno, perché il taglio del mio Blog, come avrà notato, comprende solo cenni alla fisiologia o anatomia del cervello e del corpo umano in generale. Ritengo che troverà sicuramente informazioni più corrette ed esaustive in un sito medico o semplicemente su una vecchia enciclopedia o sulla più attuale Wikipedia. Un’immagine sicuramente saprà illustrare meglio di qualsiasi spiegazione l’anatomia del nostro cervello. Tenga presente che potrà trovare spunti nelle neuroscienze e nella PNEI per poter collegare l’argomento medico con ciò che tratto io, e si ricordi che gli studi più recenti non si focalizzano più su una singola area del cervello quando vogliono comprendere come funziona il cervello, perché pare che siano implicate più aree “in dialogo tra loro” anche nelle più banali azioni. A presto!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Website Protected by Spam Master


È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>