Un angolo zen personale

Ogni casa dovrebbe avere un angolo zen, ogni persona dovrebbe ritagliarsi nella giornata un attimo zen… perché io non dovrei avere un angolo zen nel mio blog? Tendo ad essere prolissa, anzi, oscillo tra la logorrea e il grugnito minimalista, ma ogni tanto sento l’esigenza di tirare le somme in modo appropriato, cerco di “fare ordine” dentro di me evitando inutili lungaggini, fronzoli o paturnie. Internet Explorer Wallpaper

Per me zen, in questo contesto, vuol dire ricerca della semplicità, dell’Essenziale. Di emozioni o pensieri puri che allontanino dal caos quotidiano e dalla confusione mentale. Il rituale che nella sua sobria ed estetica disciplina ricerca l’essenziale della spiritualità.  Il Giappone è maestro nella ricerca dello zen (la meditazione, le arti marziali, i giardini zen, le poesie haiku, la cerimonia del tè, ecc.) è per me fonte d’ispirazione ma, se osserviamo attentamente, TUTTO può essere vissuto in maniera zen. Togliamo il superfluo. Se tutti fossimo un po’ più zen e quindi riuscissimo a prenderci un po’ meno sul serio, il mondo sarebbe migliore, non trovate?!?

2 thoughts on “Un angolo zen personale

  1. Dalle tue parole…” TUTTO può essere vissuto in maniera zen”…Verissimo! Il mio “momento zen” è la doccia…non è meraviglioso quando l’acqua calda ti scende sulla testa e non ti permette di sentire altro che il suo dolce suono costringendoti ad ascoltarla?…e allora la ascolto…un momento tanto piacevole avrà sicuramente cose carine da dirmi…

    • Brava Cri, era proprio quello che intendevo.. Uno dei miei momenti zen è ascoltare la pioggia sul tettuccio dell’auto.. Un non-rumore, un rumore che accoglie in sè tutti i rumori del mondo.. ipnotico.. Grazie di tutto|

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Website Protected by Spam Master


È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>